Le Marche, una Regione tutta da scoprire!

Dalla montagna al mare, arricchita da grotte, laghi e cascate.

Coste incantate, paesaggi mozzafiato e natura incontaminata.

In una parola? Le Marche.

 

Un posto completo di tutto, con diversi itinerari cicloturistici e un’accoglienza unica.

 

Marche Outdoor è un progetto che vuole raccontare la Regione Marche ed è caratterizzato dalla valorizzazione delle strade secondarie e dal suo carattere inclusivo fatto da variegati percorsi che è meraviglioso percorrere in sella alla propria e-bike.

 

L’obiettivo è quello di far assaporare al cicloturista emozioni, paesaggi, cibi tipici, arte e cultura del territorio attraverso più di 20 percorsi aggiornati in continuazione che si sviluppano per oltre 2.000 chilometri che attraversano 130 comuni.

 

Marche Outdoor è un progetto a tutto tondo, composto da una parte da percorsi tematici realizzati da accompagnatori cicloturistici esperti, dall’altra dalla segnalazione di strutture recettive e servizi per gli amanti della bicicletta.

 

Michele Pistoletto, grande artista, scultore e poeta italiano, ha ispirato i primi 6 percorsi proposti, denominati “Marche Rebirth”, che si ispirano, nella loro strutturazione, alla filosofia del Terzo Paradiso, teorizzata da Pistoletto e rappresentata da tre anelli concentrici e dall’invito da lui lanciato alla “Rinascita” attraverso l’arte.

 

I paesaggi, le arti, le tradizioni, i mestieri e i saperi del territorio si trasformano in una grande opera artistica nella quale il turista può immergersi praticando lo sport del cuore, nel rispetto dell’ambiente.

 

I primi percorsi riguardano: Pesaro, Ancora, Macerata, Fermo, Ascoli e i Monti Sibiliini, questi ultimi particolarmente duri e impegnativi a causa dei dislivelli da colmare, ma forse proprio per questo particolarmente affascinanti.

 

Lungo 86 km con un’altitudine massima di 1444 mt e un dislivello di 1907 mt, la prima parte del percorso dei Monti Sibillini è collinare, mutando di colpo dal 38esimo chilometro divenendo montuoso con impegnativi tornanti che risalgono fino a Fiastra.

Da qui si sale ulteriormente fino a Bolognola e, arrivando a Pintura, è possibile ammirare la parte nord dei Monti Sibillini, con paesaggi che tolgono il fiato. Si prosegue nel percorso fino al Valico della Maddalena con il balcone panoramico sopra tutte le Marche dal quale è vietato non fare foto!

 

Da qui la discesa, fino a Sarnano.

 

Un percorso difficile, non adatto a tutti ma ricco di scorci che riempiranno i vostri occhi di pura meraviglia!