Bike Touring: la nuova sfida del Cicloturismo

Il cicloturismo diventa protagonista di una nuova iniziativa del Governo.

Si tratta di un’idea lanciata dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo, e gestito da Invitalia, con il programma FactorYmpresa Turismo, attraverso il quale sono stati messi in palio 300.000 euro per progetti legati al cicloturismo e alla micro-mobilità green.

Fino al 7 ottobre sarà possibile proporre la propria idea nell’ambito del Bike Turing per trovare soluzioni e proposte innovative per chi ama viaggiare in bicicletta e agevolare questo tipo di turismo.

La competizione dovrà trattare argomenti quali:

  • Il viaggio in bici: un focus sulle persone, sui loro bisogni e sulle soluzioni per migliorare la loro esperienza di viaggio in bicicletta;
  • Le infrastrutture locali: un focus sui servizi per l’ospitalità, le bicipolitane, le intermodalità dei trasporti, la ristorazione, le torrette per la ricarica delle e-bike e altro ancora. La volontà, quindi, di individuare soluzioni che possono essere adottate dalle città per divenire maggiormente bike-friendly e per creare e migliorare la fruibilità delle destinazioni turistiche da parte dei cicloturisti;
  • Operatori della filiera turistica: un focus su alberghi, campeggi, B&B, ristoranti, agenzie di viaggio e, più in generale, su chi si occupa di enogastronomia. Un focus quindi per il miglioramento e il rinnovo dell’offerta di servizi che coinvolgano il cicloturista durante il proprio viaggio, quali ad esempio il noleggio e la riparazione delle bici, luoghi sicuri in cui depositare le bici, servizi informativi dedicati a questo tipo di turismo alternativo.

Le migliori 20 proposte parteciperanno all’Accelerathon, una full immersion di 36 ore che si svolgerà ad Asti il 22 e il 23 Ottobre, in occasione della diciannovesima tappa del Giro di Italia.

In questa sede, un team di esperti provenienti da tutta Italia, valuteranno le varie proposte e decreteranno le migliori 10, che verranno ricompensate con un premio di 30.000 euro ciascuna.

Un’iniziativa per innovare il turismo in chiave bike-friendly e covid-safe e fare in modo che, sempre più persone, si avvicinino a questa modalità di viaggio , per vivere a pieno il meraviglioso territorio italiano e scoprirlo in un’ottica completamente diversa.