GUIDA: L’Autonomia di una Bicicletta Elettrica

L’autonomia di una bici elettrica può variare enormemente a seconda del tipo di batteria di bordo, ma anche in base a criteri diversi come il tipo di percorso intrapreso o la modalità di assistenza utilizzata. Ecco i fattori che influenzano in maniera diretta l’autonomia della tua e-bike!

La prima cosa da sapere quando si parla di autonomia delle bici elettriche è che non esiste una tecnica universale per calcolarla. Mentre nelle automobili si utilizza il sistema WLTP (procedura di prova per veicoli leggeri armonizzata a livello mondiale), ogni produttore di e-bike utilizza una propria scala, e non è raro che l’autonomia annunciata sia molto più generosa di quella osservata nella realtà. Su scala europea, l’associazione austriaca VIG sta cercando di stabilire un protocollo di prova unificato per confrontare meglio le prestazioni dei diversi modelli.

La batteria è, in un certo senso, il serbatoio della tua bici elettrica. Maggiore è la sua capacità, espressa in Wh, migliore è l’autonomia rilevata. In generale, le batterie dei modelli entry-level sono di circa 300-400 Wh, il che è sufficiente per percorrere dai 20 ai 60 km a seconda delle condizioni, mentre quelle dei modelli di fascia alta raggiungono anche una capacità di 600 o 800 Wh.

Il livello di assistenza scelto dal ciclista avrà un impatto diretto sui consumi e, di conseguenza, sul livello di autonomia della bicicletta elettrica. Questo è anche il motivo per cui i produttori tendono a indicare intervalli di autonomia piuttosto ampi, che a volte raggiungono gli 80 km.

Se vuoi ottimizzare l’autonomia della tua bici elettrica, dovrai adattare il tuo stile di guida, ad esempio adottando i livelli di assistenza più bassi su un terreno pianeggiante e riservando l’uso dei livelli di assistenza più elevati per i percorsi più ripidi.

L’autonomia della tua bici elettrica sarà maggiore o minore a seconda del percorso intrapreso. Le condizioni climatiche possono influire sulle prestazioni della batteria, poiché gli elementi chimici possono reagire in modo diverso a seconda della temperatura esterna. Allo stesso modo, guidare controvento richiederà più sforzo e tenderà a ridurre l’autonomia della batteria.

Mentre il peso di un automobilista non ha alcun impatto sul motore dell’automobile, il peso di un ciclista ha un impatto importante sull’esperienza di guida di una e-bike. Perché? Semplicemente perché il rapporto non è lo stesso. Su una bici elettrica da 22 kg, un individuo di 80 chili aumenterà il peso complessivo di quasi il 25% rispetto a una persona di 60 chili. Ci saranno quindi inevitabili conseguenze sull’autonomia.