Brescia: una realtà dalle mille attrazioni.

Vini prelibati della Franciacorta, formaggi e salumi squisiti, una cucina ricca di gusto e tradizione.

Il Museo di Santa Giulia che, insieme all’area archeologica del Capitolium e al complesso monastico di San Salvatore, è stato inserito nel Patrimonio Mondiale dell’Umanità.

Ma anche ampi prati, torrenti, piste ciclabili e strade poco trafficate che consentono tranquille pedalate in famiglia o con amici.

Ecco qualche idea per vivere la città di Brescia in e-bike, scoprendo le meraviglie che ha in serbo.

 

Il primo itinerario da segnalare è assolutamente di-vino.

Sono circa cinque i percorsi agro-ciclo-turistici curati dalla strada del Franciacorta e dedicati allo spumante: Franciacorta Satèn, Franciacorta Pas Dosè, Franciacorta Brut, Franciacorta Rosé e Franciacorta Extra Brut.

Un itinerario adatto ad ogni tipo di palato e perfetto per tutti.

 

Viaggi con dei piccoli?

Il Territorio dell’alta Val Camonica, con bellissimi percorsi di fondovalle che si inoltrano dentro al Parco Nazionale dello Stelvio e al Parco dell’Adamello, è perfetto per delle gite in famiglia con facili escursioni.

La GreenWay delle Valli Resilienti, invece, è una bellissima ciclabile della Valle Trompia e della Valle Sabbia, che unisce le due valli alla città di Brescia.

Un percorso di 3.500 km., con 9 tour differenti, perfetti per i più esperti ma anche per i più piccini. Questa ciclabile permette di godere del meraviglioso paesaggio delle due Valli, di visitare le aziende agricole e i loro prodotti tipici del territorio e di recarsi al Monte Maniva e sulle rive del Lago d’Idro.

 

Un’altra bellissima ciclovia da segnalare è la ciclovia dell’Oglio, un itinerario di 280 km. immerso nella natura, che parte da Passo del Tonale e attraversa la Lombardia; sono ormai utilizzabili il 90% dei percorsi lungo l’Oglio e il Lago d’Iseo.

La ciclovia attraversa l’area di Iseo e le Torbiere, la Franciacorta e, infine, attraversa i due parchi fluviali dell’Oglio nord e Oglio sud, arrivando sino al Po.

 

Il Giro delle Torbiere del Sebino è un altro tour meraviglioso che consente di godere delle bellezze del Lago d’Iseo: in bici si può percorrere l’area circostante di circa 12 km, mentre non è possibile addentrarsi nella riserva naturale, per non alterare l’equilibrio della flora e della fauna locale.

Se si intende partire da Iseo, si imbocca la salita che conduce a Cremignane e, seguendo le indicazioni della pista ciclabile “Paratico-Brescia”, si raggiungerà questa bellissima riserva.

Alla fine dello sterrato che circonda la Riserva, si può andare in direzione Provaglio d’Iseo Timoline raggiungendo il Monastero di San Pietro in Lamosa; che rappresenta anche l’ingresso pedonale della Riserva.

 

Tutti a Brescia, quindi, a visitare i suoi territori e scoprire la sua natura e le sue tradizioni… un angolo a dir poco di-vino!