Weekend tra arte e gastronomia in Emilia Romagna: in bici tra Bologna, Modena, Reggio Emilia e Parma

In questa regione si concentrano alcune eccellenze della produzione italiana conosciute in tutto il mondo: Il Parmigiano Reggiano, l’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena, il prosciutto di Parma, per non parlare dei vini Doc e della pasta ripiena tradizionale: cappelletti, tortellini e le lasagne.
Scegliendo di pedalare tranquillamente attraverso la pianura emiliana, avrete la possibilità di vedere e gustare sul posto, direttamente dai produttori queste specialità, visitando al contempo i castelli e i villaggi dell’epoca Ducale, che vide in questa regione uno straordinario fiorire delle arti. Un viaggio lungo l’asse della via Emilia, la strada costruita dai romani nel 187 a.c. e che segnò l’inizio dello sviluppo delle città di Bologna, Modena, Reggio Emilia e Parma, le quali attraversarono un periodo di grande sviluppo in età medievale, fino ad arrivare all’epoca delle Corti del‘500 in cui i più grandi artisti e architetti del tempo vennero a lavorare in queste terre. In un solo weekend sono tanti i gioielli artistici e gastronomici da scoprire: Bologna, detta la “grassa”, capoluogo della regione con un tessuto di palazzi e torri, intrisa della magica atmosfera che si respira camminando sotto i suoi 40 km circa di portici medievali e rinascimentali; Modena, con il suo centro medievale intatto, e il Duomo, Patrimonio Mondiale dell’Unesco, considerato uno dei capolavori del romanico, il Palazzo ducale e la prestigiosa Galleria Estense. E ancora, Parma con il Duomo e la camera della Badessa affrescati dal Correggio, il Battistero dell’Antelami, le preziose opere del Parmigianino conservate alla Galleria Nazionale e il sorprendente teatro Farnese.
Una regione laboriosa, ricca e tranquilla dove tutto è lo specchio del saper vivere all’italiana, dalla cura del patrimonio storico-artistico al gusto per la buona tavola.

LE TAPPE:
Vi abbiamo indicato 5 possibili giornate da trascorrere in bicicletta, potete scegliere, secondo le vostre necessità, il numero di giorni e di notti desiderato e comporre il vostro week-end ideale. Il primo giorno potete scegliere se arrivare la sera prima dell’inizio del tour in bici, oppure il giorno stesso e partire direttamente in bicicletta, così come l’ultimo giorno potete terminare la vostra pedalata nel pomeriggio e rientrare, oppure fermarvi per l’ultima notte e mettervi in viaggio il giorno successivo. Potete anche scegliere se usufruire del trasporto bagagli da hotel a hotel oppure no. Tenete inoltre conto che in alcune situazioni, come nel caso dei tour circolari, il trasporto dei bagagli non è necessario.

Tappa n. 1: Tour circolare PARMA – SORAGNA – FONTANELLATO – PARMA 57 o 70 km
Partenza in bicicletta per un bell’itinerario attraverso la campagna. Dopo aver ammirato l’Abbazia cistercense di Valserena, che ispirò Stendhal per la sua Certosa di Parma, si arriva al borgo di San Secondo, dove è possibile effettuare una visita con degustazione presso il caseificio di produzione del Parmigiano Reggiano. Si prosegue poi per Soragna dove ha sede invece il Museo del Parmigiano Reggiano, così come la Rocca Meli Lupi, maniero medievale che conserva al suo interno affreschi di Nicola dell’Abate e un magnifico parco all’Inglese. Si raggiungono poi Fontanellato e la sua poderosa rocca di Sanvitale; eretta nel XII secolo, custode di un vero tesoro, la saletta di Diana e Atteone con i dipinti del Parmigianino. A Fontanellato si trova anche la Fondazione Franco Maria Ricci, con raccolte d’arte e il più grande labirinto vegetale esistente.

Tappa n. 2: PARMA – LANGHIRANO – REGGIO EMILIA 59 o 71 km
Partenza in bici alla volta delle terre di produzione del Parmigiano Reggiano e del celebre prosciutto di Parma. Dopo la visita a un prosciuttificio di Langhirano, si prosegue verso Torrechiara per fermarsi ad ammirare il suo castello quattrocentesco, perfettamente conservato. Un bell’itinerario tra i campi coltivati vi condurrà poi alla poderosa fortezza di Montechiarugolo, che sovrasta il fiume Enza e il castello di Montecchio, anch’esso facente parte del sistema difensivo del ducato di Matilde di Canossa. Termine della tappa a Reggio Emilia; una pedalata attraverso la città vi permetterà di vedere i bei palazzi e le chiese del centro storico.

Tappa n. 3: REGGIO EMILIA – CARPI – MODENA 57 km
Qualche chilometro tra la più tipica campagna padana vi consentirà di raggiungere Correggio, la città natale del celebre pittore che porta il suo nome. Si prosegue poi tra i vigneti del Lambrusco di Santa Croce Dop e si arriva a Carpi, vero gioiello del Rinascimento. Qui potrete visitare Piazza Martiri, terza in Italia per estensione, con il castello e l’attigua pieve romanica della Sagra. Si prosegue poi alla volta di Modena: visita del centro della città e del Duomo, capolavoro del romanico, Piazza Grande e la Ghirlandina, Patrimonio Mondiale dell’Unesco.

Tappa n. 4: Tour circolare MODENA – VIGNOLA – CASTELVETRO – MODENA 65 km
La pista ciclabile che corre sul tracciato della vecchia ferrovia vi porterà dapprima fino a Spilamberto, dove potrete decidere di visitare una delle acetaie della zona, dove si produce il famoso Aceto Balsamico DOP. Proseguendo sempre sulla pista ciclabile raggiungerete Vignola, città delle ciliegie e della famosa torta Barozzi; vi consigliamo di andare ad assaggiarla nella storica pasticceria Gollini dopo aver visitato il castello, dai cui camminamenti di ronda e dalle torri è possibile godere di un panorama mozzafiato. Si continua poi su piccole stradine secondarie per arrivare al bellissimo borgo-castello di Castelvetro, patria del celebre Lambrusco Grasparossa; possibilità di visita ad una cantina e degustazione. Si prosegue verso Formigine, dove si trova un’altra rocca (visibile solo dall’esterno).

Tappa n. 5: MODENA – NONANTOLA – BOLOGNA 68 km
La mattina si lascia Modena imboccando la ciclabile che segue il percorso di un’altra vecchia ferrovia, tra la campagna e i vigneti. La prima possibile sosta sarà a Nonantola per la visita dell’Abbazia benedettina fondata nel 752 dall’abate Anselmo, capolavoro dello stile romanico situata lungo la via Romea Nonantolana, il cammino che intorno all’anno 1000 seguivano i pellegrini per raggiungere Roma. Attraverso la campagna, in cui si incontrano diversi begli esempi di ville padronali e di chiese romaniche, si arriva prima a San Giovanni in Persiceto, borgo rotondo di origine Longobarda e poi a Sala Bolognese, per entrare infine a Bologna attraverso la ciclabile del Navile.

 

Terreno: da pianeggiante a lievemente collinare con qualche dolce saliscendi. Durata media delle tappe da 57 a 68 km al giorno. Strade: 80% asfaltate, 20% strade sterrate o sentieri.
Biciclette a noleggio: city bike in alluminio (uomo e donna), con 24 rapporti, freni a manubrio, una borsa laterale e borsino anteriore con porta cartina impermeabili.
Partecipanti: minimo 2
Trasporto bagagli: sì se richiesto
Consigliato per bambini: dai 12 anni
Ritorno al punto di partenza: è possibile il ritorno al punto di partenza in treno al termine del tour. Per chi ha la bici propria, tutti i treni regionali fanno anche trasporto biciclette con un piccolo supplemento.

INFORMAZIONI GENERALI: i clienti possono lasciare l’auto nel parcheggio gratuito all’esterno dell’hotel di Parma, durante i 2 giorni del soggiorno, per gli altri giorni è possibile utilizzare un garage privato a 300m dall’hotel al prezzo di circa 12€ al giorno.

 

Briefing: l’appuntamento con il nostro incaricato verrà fissato in funzione dell’itinerario da voi scelto; prima dell’inizio del tour in bici, riceverete il road book e le informazioni pratiche del tour, nonché le biciclette a noleggio, se richieste.

Durata: 2 giorni/1 notti (da 2 a 5 giorni)

Partenze: 2018 Tutti i giorni, su richiesta

 

 

Quote individuali 1notte/1cena 2notti/2cene 3notti/2cene 4notti/3cene
Quota senza trasporto bagagli €. 110,00 €. 210,00 €. 260,00 €. 360,00
Quota con trasporto bagagli €. 175,00 €. 295,00 €. 365,00 €. 460,00
Suppl. singola €. 20,00 €. 45,00 €. 80,00 €. 105,00
Suppl. nolo bicicletta                                    €. 90,00    
Suppl. nolo e-bike                                    €. 220,00

La quota comprende: sistemazione in hotel ***, in camera doppia con servizi privati, trattamento di pernottamento e prima colazione, cene tipiche in trattoria come indicato nelle quote, tasse di soggiorno, trasporto bagagli (se richiesto), road book e descrizione dettagliata dell’itinerario; App Verde Natura comprensiva di: traccia del vostro percorso in bici, mappa, punti di interesse, servizi e vostra geolocalizzazione GPS, offline, sul vostro smartphone.

La quota non comprende: viaggio per la località di partenza, pranzi, cene non previste, bevande, nolo bici, eventuali transfer in treno; trasporto dei bagagli (se non richiesto), assicurazione, ingressi a castelli, monumenti, degustazioni e tutto ciò che non è specificato alla voce “la quota comprende”.

 

Aereo: Aeroporti di riferimento sono Milano, Parma e Bologna; da ognuno di questi aeroporti ci sono navette che portano in città alla stazione ferroviaria. Molti treni con trasporto bici collegano Milano, Parma e Bologna.

Auto: itinerari programmabili su www.google.it/maps e consultare le norme di viabilità su www.viaggiaresicuri.it.

Treno: stazione di Parma/Reggio Emilia/Modena/Bologna. Orari su trenitalia.com


richiedi informazioni

Per maggiori informazioni, vieni a trovarci
nel nostro negozio di Modena, in via Amendola, 548.
Telefono: 059 7140432

 

Info generalicondizioniorganizzazione: