Tour in bici tra i Castelli della Loira

Tutta una regione dove i sogni e la fantasia prendono vita e realtà in mezzo ad una natura generosa fatta di distese di girasoli, campi coltivati e vigneti, e soprattutto intricate foreste dove è facile immaginare eleganti carrozze e cavalieri avvolti nei loro mantelli. Ed ecco apparire i castelli: Chenonceaux, un fastoso ed elegante ponte sullo Cher; Chaumont, delicata fortezza nella foresta; Blois, dove passò la storia di Francia; Amboise, castello reale, custode della tomba di Leonardo da Vinci; Villandry, con gli incredibili giardini; Chambord che, con i suoi 380 camini e le 406 sale, rappresenta l’apoteosi dell’epopea castellana della Loira; Azay, un diamante incastonato nell’Indre; e infine Saumur, una città fortificata nata intorno a un antico monastero.

Vi proponiamo di scoprire queste meraviglie con un comodo cicloturismo su terreno praticamente pianeggiante, su strade secondarie e carreggiate in mezzo a foreste o sentieri d’argine sulle rive della Loira e dei suoi affluenti. Una natura splendente ed uno scenario magico ed intenso da assaporare lentamente.

 

Km totali 232/243

1° giorno: Blois
Arrivo individuale a Blois nel pomeriggio. Incontro con la guida e consegna delle biciclette in hotel alle ore 18.00. Blois è la città simbolo del rinascimento francese ed il suo castello fu residenza di ben sette Re e dieci Regine di Francia. Nel Castello si sovrappongono più stili risultato di secoli di ricostruzioni, ammodernamenti e ristrutturazioni. Notevoli sono anche i giardini floreali e botanici.

2° giorno: Blois – Chambord – Blois 38/42 km
Si parte direttamente in bici da Blois e dopo aver attraversato la Loira e le campagne di Sologna, si entra nel Parco del castello di Chambord, 4.500 ettari di foresta dove vivono cervi, cinghiali e caprioli. Il sontuoso castello fu fatto edificare da Francesco I che innamoratosi della foresta di Boulogne e carico dell’entusiasmo e dell’esuberanza di un venticinquenne, volle mostrare al mondo le sue due grandi passioni: la caccia e l’architettura. Non badò a spese per il suo grandioso progetto tanto che pensò perfino di deviare il corso della Loira per farla passare per il castello. Sono più di 440 le stanze di cui 365 con camino e 80 scale. Degna di nota la scala a elica del grande Leonardo da Vinci che contribuì al progetto. Rientro in hotel pedalando attraverso la foresta di Boulogne.

3° giorno: Blois – Chaumont – Amboise 43 km
Seguendo il corso della Loira si giunge al castello di Chaumont fatto costruire su di una rupe dominante la Loira da Pietro d’Amboise e poi acquistato da Caterina de Medici per mandarci per vendetta Diana di Poitiers, e tenersi per lei Chenonceau. Il castello è una fortezza gotica con tanto di ponte levatoio e scalinata monumentale. L’interno del castello offre una panoramica di stili d’arredamento varia e gli ambienti presentano arredi contemporanei ai personaggi illustri che lo abitarono. Da visitare anche le scuderie ed il parco all’inglese dove si svolge ogni anno il Festival Internazionale dei Giardini: qui artisti di tutto il mondo inscenano quadri e sculture all’interno del parco ispirandosi ad un tema comune scelto ogni anno. Sempre lungo la Loira si arriva poi ad Amboise, pittoresca cittadina sulla riva sinistra dove sorge il castello anch’esso su di uno sperone roccioso che domina la città. Ad Amboise è suggerita anche la visita al Clos-Lucé, dimora di Leonardo da Vinci dove il museo all’interno della casa presenta numerosi modelli delle sue invenzioni e nel parco modelli in scala 1:1 permettono di interagire e di sperimentare di persona queste favolose macchine.

4° giorno: Amboise – Chenonceau – Tours 57 km
Oggi si pedala dalla valle della Loira alla valle dello Cher attraverso la Foresta di Amboise fino a raggiungere il castello di Chenonceau che vi stupirà per la sua posizione originale, infatti è stato costruito con più arcate sul fiume. Oggi Chenonceau è, dopo Versailles, il castello più visitato di Francia ed è soprannominato il castello “delle due regine” Diana e Caterina. Il re Enrico II offrì Chenonceau a Diana di Poitiers sua amante che lo amministrò con accuratezza arricchendolo anche di splendidi giardini. Alla morte del re, la regina Caterina de Medici volle per sé questo elegante e armonioso castello, cacciando Diana a Chaumont. Da Chenonceau, si prosegue per Tours, la città più importante della regione. Tours è una moderna città universitaria che però ha saputo conservare il suo patrimonio storico. Nel quartiere della città vecchia, intorno a piazza Plumereau e alla basilica di St-Martin, si possono ammirare case a graticcio del XV secolo completamente ristrutturate negli anni Sessanta.

5° giorno: Tours – Villandry – Azay le Rideau 39
Da Tours lungo lo Cher si raggiunge il castello di Villandry famoso per i suoi « jardin potagers ». I celebri giardini di Villandry costituiscono l’esempio francese più compiuto della struttura architettonica assunta nel Rinascimento sotto l’influenza dei giardinieri italiani condotti con sé da Carlo VIII. Proseguimento per Azay le Rideau dove anche qui possiamo trovare una gemma del Rinascimento. Il castello di Azay, infatti, fu costruito su di una piccola isola nell’Indre per volere di Francois I. Balzac descrisse l’edificio come “un diamante sfaccettato incastonato nell’Indre”.

6° giorno: Azay le Rideau – Saumur 55/62 km
L’ultima tappa del tour porta a Saumur pedalando lungo la Loira e prevalente lungo la ciclabile. Saumur, una città fortificata, ha le sue origini nel castello e nel monastero del X secolo. Oggi rimangono solo piccole tracce delle mura, mentre il castello si erge su una collina. Oggi la zona di Saumur conta 6 vini DOC ed è la prestigiosa capitale della scuola di equitazione Cadre Noir.

 

7° giorno: Dopo colazione termine dei servizi.

Questo itinerario include un servizio esclusivo di assistenza PLUS offerto solo da Verde Natura per farvi partire tranquilli, soprattutto se siete alle prime esperienze di vacanze in bicicletta. Oltre al normale trasporto dei bagagli e al numero telefonico di emergenza, vi mettiamo a disposizione infatti un servizio di assistenza e/o recupero per le emergenze (es. malore, problema meccanico non riparabile con il kit di riparazione). Basterà una semplice chiamata (se state facendo un viaggio in libertà) o un intervento della vostra guida (se state facendo un viaggio di gruppo): nell’arco di poco tempo un nostro incaricato vi raggiungerà, se necessario, con un mezzo e potrà insieme a voi risolvere il problema. Se la situazione lo richiede sarete accompagnati al vostro hotel.

Terreno: prevalentemente pianeggiante, solo alcuni saliscendi e alcune brevissime salite; tappe da 40 a 60 km giornalieri che ad una media di 13km/h significa da 3h a 5h di pedalata da suddividere nella giornata.
Strade: 70% asfaltate e 30% sterrate di campagna
Bici: city bike
Partecipanti: minimo 8 pax
Trasporto dei bagagli: si + assistenza plus.
Consigliato per bambini: dai 12 anni con la propria bici

 

Durata: 7 giorni/6 notti (5 giorni di bicicletta)

Partenze: 2018 05/08; 12/08

Quote individuali  
Quota partecipazione €. 795,00
Quota 3 ° letto €. 670,00
Suppl. singola €. 230,00
Suppl. nolo bicicletta €. 85,00
suppl. nolo bici elettrica €. 180,00

La quota comprende: sistemazione 3 notti in hotels*** e 3 notti in hotel**, in camere doppie con servizi privati; trattamento di mezza pensione dalla cena del primo giorno alla colazione dell’ultimo (1 cena libera a Tours); accompagnatore italiano; trasporto bagagli nei trasferimenti di hotel (1 bagaglio a persona – max 20 kg); assistenza plus in loco e materiale informativo.

La quota non comprende: il viaggio a/r dall’Italia, i pranzi, la cena a Tours, le bevande, gli ingressi, il noleggio delle biciclette, gli extra in genere e tutto quanto non espressamente indicato nella quota comprende.

 

Aereo: l’aeroporto più vicino a Blois è quello di Parigi. Voli da alcune città italiane con: Alitalia, Easyjet, Airfrance, Ryanair, Transavia, Vueling. Dall’aeroporto di Parigi si prosegue in treno per Blois.

Auto: itinerari programmabili su www.google.it/maps e consultare le norme di viabilità su www.viaggiaresicuri.it.

Treno: stazione ferroviaria di Blois. Orari e prezzi su Trenitalia e Sncf.

 

richiedi informazioni

Per maggiori informazioni, vieni a trovarci
nel nostro negozio di Modena, in via Amendola, 548.
Telefono: 059 7140432

 

Info generalicondizioniorganizzazione: