I Castelli della Loira da Blois a Saumur

“Douce France” o “Jardin de France” sono, non a caso, gli appellativi di questa regione dove una natura particolarmente generosa rievoca sensazioni ormai dimenticate e porta a scoprire, tra intricate foreste, distese di girasole e vigneti, alcuni splendidi castelli: Chenonceau, un fastoso ponte sullo Cher; Chaumont, delicata fortezza nella foresta; Blois, luogo cruciale per la storia di Francia; Amboise, custode della tomba di Leonardo da Vinci; Chambord che, con i suoi 380 camini e 406 sale, rappresenta l’apoteosi dell’epopea castellana della Loira; Azay-le-Rideau un diamante sfaccettato incastonato nell’Indre, come lo descrisse Balzac, e infine Villandry, con i suoi celebri giardini.

La nostra proposta per lanciarvi alla scoperta di questa regione, è quella di un comodo cicloturismo su terreno prevalentemente pianeggiante, percorrendo meravigliose piste ciclabili tra i campi, stradine secondarie e carreggiate nelle foreste o lungo le rive della Loira e dei suoi affluenti.

Si parte da Blois, e non da Orléans, dal momento che tra le due città non ci sono castelli visitabili; Chambord è il primo dei castelli, venendo da est. Quello che seguirete è un itinerario in linea che prevede, tranne i primi due pernottamenti, un cambio di hotel ogni giorno iniziando da Blois per finire a Saumur.

 

Km totali 232/243

1° giorno: Blois
Arrivo individuale a Blois nel pomeriggio.
Sistemazione in hotel e ritiro delle biciclette, se noleggiate.

2° giorno: Blois – Chambord – Blois 38-42 km
La prima tappa in bici inizia con l’attraversamento della Loira e delle campagne di Sologna, per arrivare al Parco del castello di Chambord, 4.500 ettari di foresta dove vivono cervi, cinghiali e caprioli.
Visita del sontuoso castello fatto edificare da Francesco I su progetto di Leonardo da Vinci.
Rientro in hotel attraverso la foresta di Boulogne.

3° giorno: Blois – Chaumont – Amboise 43 km
Seguendo il corso della Loira, si giunge al castello di Chaumont, fatto costruire su di una rupe dominante la Loira da Pietro d’Amboise e in seguito acquistato da Caterina de’ Medici, la quale, alla morte del marito Enrico II, lo usò come merce di scambio per farsi restituire Chenonceau dalla rivale di sempre, Diana di Poitiers. Sempre seguendo il corso della Loira, si arriva ad Amboise, graziosa cittadina sulla riva sinistra del fiume, dove sorge il castello, anch’esso costruito su di uno sperone roccioso sovrastante il centro della città. Ad Amboise vi consigliamo di visitare, oltre al castello, anche il Clos-Lucé, ultima dimora di Leonardo da Vinci, oggi trasformata in museo all’interno del quale troverete numerosi modelli delle sue invenzioni, mentre quelli disseminati nel parco sono in scala 1:1 e interagibili.

4° giorno: Amboise – Chenonceau – Tours 57 km
Dalla Valle della Loira alla Valle dello Cher attraverso la magnifica Foresta di Amboise fino a raggiungere Chenonceau, detto “il castello delle due regine”, ovvero Diana di Poitiers e Caterina de’ Medici. Si tratta sicuramente del più bello e del più visitato di tutti i castelli presenti nella Valle della Loira, costruito a mo’ di ponte a più arcate direttamente sul fiume. La sensazione è quella di passeggiare in una fiaba.
Da Chenonceau, si prosegue poi per Tours, la città più importante della regione, dove si può visitare il centro storico con la vivace Place Plumereau e l’imponente cattedrale di Saint-Gatien.

5° giorno: Tours – Villandry – Azay le Rideau 39 km
Da Tours si raggiunge, pedalando lungo le sponde dello Cher, il castello di Villandry famoso in tutto il mondo per i suoi jardins potagers, patrimonio UNESCO e magnifico esempio del gusto rinascimentale francese.
Dopo la visita al castello, si prosegue per Azay-le-Rideau, altra gemma del Rinascimento. Il castello di Azay, infatti, fu costruito su di una piccola isola situata nel fiume Indre, per volere di Francesco I. Balzac descrisse l’edificio come “un diamante sfaccettato incastonato nell’Indre”.

6° giorno: Azay le Rideau – Saumur 55-62 km
L’ultima tappa del tour vi porterà a Saumur, pedalando lungo la Loira e prevalentemente su ciclabile.
Saumur, città fortificata, nacque proprio attorno al castello, l’ultima delle residenze principesche costruite dalla dinastia dei Valois, e al monastero risalente al X secolo.
Per chiudere questo viaggio meraviglioso attraverso la Douce France, vi consigliamo di degustare almeno uno dei vini della Loira, una delle regioni vinicole più interessanti di Francia. Il ricordo rimarrà indelebile!

7° giorno: Saumur
Dopo colazione, termine dei servizi.

 

ASSISTENZA PLUS
Questo itinerario include un servizio esclusivo di assistenza PLUS offerto solo da Verde Natura per farvi partire tranquilli, soprattutto se siete alle prime esperienze di vacanze in bicicletta. Oltre al normale trasporto dei bagagli e al numero telefonico di emergenza, vi mettiamo a disposizione infatti un servizio di assistenza e/o recupero per le emergenze (es. malore, problema meccanico non riparabile con il kit di riparazione). Basterà una semplice chiamata (se state facendo un viaggio in libertà) o un intervento della vostra guida (se state facendo un viaggio di gruppo): nell’arco di poco tempo un nostro incaricato vi raggiungerà, se necessario, con un mezzo e potrà insieme a voi risolvere il problema. Se la situazione lo richiede sarete accompagnati al vostro hotel (servizio attivo dal 15/07 al 19/08).

Terreno: prevalentemente pianeggiante, solo alcuni saliscendi e poche brevissime salite percorribili anche a piedi; tour per tutti, consigliato come primo viaggio in bici. Tappe che vanno dai 40 ai 55 km al giorno, che ad una media di 13 km/h (bassa e alla portata di tutti) corrispondono a 3 – 4 ore e 30’ di pedalata, da suddividere nell’arco dell’intera giornata.
Strade: 70% asfaltate e 30% sterrate di campagna
Bici: city bike
Partecipanti: minimo 2 pax
Trasporto dei bagagli: sì

Consigliato per bambini: da 2 a 4 anni sul seggiolino posteriore porta bimbi; da 1 a 3 anni nel trailer; da 5 a 7 anni con il cammellino e oltre gli 8 anni con la propria bici.

Durata: 7 giorni/6 notti (5 giorni di bicicletta)

Partenze: 2018 tutte le domeniche dal 15/07 al 19/08; tutti i giorni dal 15/04 al 14/07 e dal 20/08 al 30/09.

Quote individuali cat. C cat. B cat. A
Quota partecipazione €. 510,00 €. 590,00 €. 890,00
Suppl. singola €. 200,00 €. 260,00 €. 420,00
Quota bambini 0/2 anni in 3°/4° letto gratis gratis gratis
Quota bambini 3/11 anni in 3°/4° letto €. 340,00 €. 295,00 NO
Quota 3 ° letto adulti €. 360,00 €. 400,00 NO
Suppl. noleggio bicicletta adulto €. 85,00 €. 85,00 €. 85,00
Suppl. Bici bimbo/Trailer/trailgator/cammellino €. 75,00 €. 75,00 €. 75,00

Cat. C: 4 hotel** + 2 hotel*** / Cat. B: 5 hotel*** + 1 hotel**** / Cat. A: 5 hotel**** + 1 hotel***

La quota comprende: sistemazione nella categoria prescelta in camere doppie con servizi privati; trattamento di pernottamento e prima colazione; trasporto bagagli nei trasferimenti di hotel ( 1 valigia per persona – max 20 kg.); carta, materiale informativo e descrizione dettagliata del percorso; App Verde Natura (con traccia del vostro percorso in bici, mappa, punti di interesse, servizi e vostra geolocalizzazione GPS, off line, sul vostro smartphone); numero di emergenza e assistenza plus dal 15/07 al 19/08.

La quota non comprende: il viaggio a/r dall’Italia, i pasti, le bevande, gli ingressi, il noleggio delle biciclette, gli extra in genere e tutto quanto non espressamente indicato nella quota comprende.

 

Treno: stazione ferroviaria di Blois. Orari e prezzi su Trenitalia e Sncf.
Auto
: itinerari programmabili su www.google.it/maps e consultare le norme di viabilità su www.viaggiaresicuri.it. Parcheggio gratuito disponibile al primo hotel.
Aereo
: l’aeroporto più vicino a Blois è quello di Parigi. Voli da alcune città italiane con: Alitalia, Easyjet, Airfrance, Ryanair, Transavia, Vueling. Dall’aeroporto di Parigi si prosegue in treno per Blois.

 

 

richiedi informazioni

Per maggiori informazioni, vieni a trovarci
nel nostro negozio di Modena, in via Amendola, 548.
Telefono: 059 7140432

 

Info generalicondizioniorganizzazione: